I riassuntoni di Sanremo, il Festival spiegato facile

Il nostro viaggio nella storia del Festival di Sanremo giunge anni ’60, il decennio della consacrazione. Dopo la vittoria di Domenico Modugno con “Nel blu dipinto di blu”, la kermesse è diventata un’evento musicale di riferimento a livello internazionale. Il segreto? Intercettare i gusti del pubblico mescolando una buona dose di nuove proposte con alcuni protagonisti della vecchia guardia. Chiamiamola pure un’apertura moderata alla modernità.

Due annate cruciali sono quelle del 1960 e del 1961, edizioni in cui debuttano artisti del calibro di Mina, Adriano Celentano, MilvaTony Renis, Giorgio Gaber, Little Tony, Jimmy Fontana, Bruno Martino, Pino DonaggioUmberto BindiGino Paoli. Ad aggiudicarsi il titolo, però, sono rispettivamente due canzoni melodiche e tradizionali, vale a dire “Romantica” di Renato Rascel/Tony Dallara e “Al di là” di Betty Curtis/Luciano Tajoli.

Questo e molto altro ancora nel sesto appuntamento di Sanremo per tutti – il festival spiegato facile, a voi il nostro video-racconto e alcuni ulteriori dettagli su queste due storiche annate.

Sanremo per tutti | 1960 – 1961

1960 | Info

X Festival della canzone italiana
in scena dal 28 al 30 gennaio al Salone delle feste del Casinò municipale di Sanremo
presenta: Paolo Ferrari con Enza Sampò
direzione artistica: Ezio Radaelli

1960 | Regolamento

20 canzoni in gara eseguite da soli 23 interpreti (Mina, Domenico Modugno, Nilla Pizzi, Achille Togliani, Gino Latilla, Johnny Dorelli, Betty Curtis, Flo Sandon’s, Julia De Palma, Teddy Reno, Giorgio Consolini, Joe Sentieri, Wilma De Angelis, Tonina Torrielli, Arturo Testa, Gloria Christian, Fausto Cigliano, Miranda Martino, Sergio Bruni, Irene D’Areni, Germana Caroli, Renato Rascel e Tony Dallara). Vengono presentate 10 canzoni per sera, per i primi due giorni. Al termine di ogni serata la giuria (composta da 389 elementi) vota e decide le cinque canzoni che accedono alla finale, durante la quale vengono eseguite nuovamente le dieci canzoni finaliste, sempre in doppia esecuzione.

1960 | Classifica

Tony Dallara – Renato Rascel – Romantica
(Dino Verde, Renato Rascel)
Domenico Modugno – Teddy Reno – Libero
(Franco Migliacci, Domenico Modugno)
Wilma De Angelis – Joe Sentieri – Quando vien la sera
(Alberto Testa, Carlo Alberto Rossi)
Nilla Pizzi – Tonina Torrielli – Colpevole
(Vincenzo D’Acquisto, Saverio Seracini)
Joe Sentieri – Sergio Bruni – E’ mezzanotte
(Alberto Testa, Rinaldo Cozzoli, Giulio Compare)
Giorgio Consolini – Sergio Bruni – Il mare
(Antonio Pugliese, Antonio Vien)
Jula de Palma – Tony Dallara – Noi
(Bruno Pallesi, Walter Malgoni)
Teddy Reno – Mina – E’ vero
(Umberto Bindi, Nisa)
Fausto Cigliano – Irene D’Areni – Splende il sole
(Pinchi, Danpa, Virgilio Panzuti)
10° Johnny Dorelli – Jula de Palma – Notte mia
(Marcello Zanfagna, Marcello De Martino)

Non finalisti
Flo Sandon’s – Gloria Christian – A come amore
(Bruno Brighetti, Bruno Martino)
Achille Togliani – Giorgio Consolini – Amore abisso dolce
(Gian Carlo Testoni, Marcelolo Gigante)
Johnny Dorelli – Betty Curtis – Amore senza sole
(Mario Panzieri, Vittorio Mascheroni)
Germana Caroli – Arturo Testa – Gridare di gioia
(Alberto Testa, Giuseppe Fanciuli)
Gino Latilla – Miranda Martino – Invoco te
(Gian Carlo Testo, Glauco Masetti, Tony De Vita)
Mina – Betty Curtis – Non sei felice
(Pinchi, Riccardo Vantellini)
Tonina Torrielli – Arturo Testa – Perderti
(Pinchi, Pier Emilio Bassi)
Achille Togliani – Nilla Pizzi – Perdoniamoci
(Umberto Bertini, Enzo Di Paola)
Wilma De Angelis – Gloria Christian – Splende l’arcobaleno
(Maria Evangelisti Tumminelli, Cosimo Di Ceglie)
Gino Latilla – Miranda Martino – Vento pioggia… scarpe rotte
(Edoardo Taranto, Alfio Grasso)

1961 | Info

XI Festival della canzone italiana
in scena dal 26 gennaio al 28 gennaio al Salone delle feste del Casinò municipale di Sanremo
(con finale il 6 febbraio 1961)
presenta: Lilli Lembo, Giuliana Calandra, Alberto Lionello
direzione artistica: Giulio Razzi

1961 | Regolamento

24 canzoni in gara eseguite da 42 interpreti (Mina, Adriano Celentano, Claudio Villa, Gino Paoli, Milva, Giorgio Gaber, Little Tony, Carla Boni, Pino Donaggio, Gino Latilla, Achille Togliani, Tony Renis, Bruno Martino, Umberto Bindi, Edoardo Vianello, Aurelio Fierro, Jimmy Fontana, Teddy Reno, Sergio Bruni, Arturo Testa, Jula De Palma, Fausto Cigliano, Joe Sentieri, Tonina Torrielli, Rocco Granata, Cocky Mazzetti, Gianni Meccia, Miranda Martino, Jolanda Rossin, Nadia Liani, Aura D’Angelo, Maria Monti, Silvia Guidi, Niki Davis, Jenny Luna, Sergio Reda, Nelly Fioramonti, Wilma De Angelis, Tony Dallara, Luciano Tajoli e Betty Curtis).

Vengono presentate 12 canzoni per sera, per i primi due giorni. Al termine di ogni serata la giuria (composta da 524 elementi) vota e decide quali sono le sei canzoni che hanno accesso alla finale e quali vengono eliminate. Nell’ultima serata, in scena nove giorni dopo, il vincitore viene eletto grazie ad una sorta di referendum popolare effettuato attraverso l’Enalotto. Le canzoni vengono proposte, come di consuetudine in quegli ultimi anni, sempre con il meccanismo della doppia esecuzione.

1961 | Classifica

Betty Curtis – Luciano Tajoli – Al di là
(Mogol, Carlo Donida)
Adriano Celentano – Little Tony – 24mila baci
(Lucio Fulci, Piero Vivarelli, Adriano Celentano)
Milva – Gino Latilla – Il mare nel cassetto
(Piero Rolla, Fernando Lattuda, Eligio Lavalle)
Mina – Nelly Fioramonti – Io amo tu ami
(Enzo Bonagura, Gino Redi)
Mina – Jenny Luna – Le mille bolle blu
(Vito Pallavicini, Carlo Alberto Rossi)
Pino Donaggio – Teddy Reno – Come sinfonia
(Pino Donaggio)
Arturo Testa – Tonina Torrielli – Febbre di musica
(Biri, Vittorio Mascheroni)
Teddy Reno – Sergio Bruni – Mandolino Mandolino
(Antonio Vian, AntonioPugliese)
Sergio Bruni – Rocco Granata – Carolina dai
(Mario Panzieri, Daniele Pace)
10° Gino Paoli – Tony Dallara – Un uomo vivo
(Gino Paoli)
11° Umberto Bindi – Miranda Martino – Non mi dire chi sei
(Giorgio Calabrese, Umberto Bindi)
12° Joe Sentieri – Fausto Cigliano – Lei
(Riccardo Pazzaglia, Joe Sentieri)

Non finalisti
Bruno Martino – Jula de Palma – A.A.A. adorabile cercasi
(Bruno Brighetti, Vito Pallavicini, Bruno Martino)
Giorgio Gaber – Maria Monti – Benzina e cerini
(Umberto Simonetta, Scardina, Enzo Jannacci, Giorgio Gaber)
Luciano Rondinella – Edoardo Vianello – Che freddo!
(Carlo Rossi, Edoardo Vianello)
Miranda Martino – Jimmy Fontana – Lady Luna
(Dino Verde, Armando Trovajoli)
Nilla Pizzi e Duo Fasano – Libellule
(Alberto Testa, Guido Vezzoli)
Joe Sentieri – Betty Curtis – Mare di dicembre
(Luciano Beretta, Giulio Libano)
Aura D’Angelo – Silvia Guidi – Notturno senza luna
(Giovanni D’Anzi)
Gianni Meccia – Wilma De Angelis – Patatina
(Franco Migliacci, Gianni Meccia)
Tony Renis – Niki Davis – Pozzanghere
(Orfelius, Lamberto Pellini, Tony Renis)
Cocky Mazzetti – Achille Togliani – Qualcuno mi ama
(Manilo Darena, Piero Soffici)
Carla Boni – Aurelio Fierro – Tu con me
(Antonio Amurri, Dallo Gori, Ettore Ballotta)
Nadia Liani – Jolanda Rossin – Una goccia di cielo
(Gino Negri)

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.