Sanremo 1994, viaggio nella storia del Festival

Sanremo 1994, viaggio nella storia del Festival

La consacrazione di Laura Pausini, il trionfo delle tematiche sociali con il tenente di Giorgio Faletti. Vincono due cantanti non vendenti: Aleandro Baldi tra i big ed Andrea Bocelli nelle nuove proposte

Sanremo 1994 - Laura PausiniLa quarantaquattresima edizione del Festival della canzone italiana, in scena al Teatro Ariston di Sanremo dal 23 al 26 febbraio del 1994, è stata presentata per la sesta volta (la prima in veste anche di direttore artistico) da Pippo Baudo, affiancato dalla modella francese Cannelle e dalla cantante Anna Oxa, nell’inedita veste di co-conduttrice. Trentotto le canzoni in gara, suddivise nelle due sezioni “Campioni” e “Novità”. Tra i veterani della nostra canzone popolare spicca la curiosa presenza della Squadra Italia, gruppo composto da undici “vecchie glorie” della musica leggera tricolore, da Nilla Pizzi a Mario Merola, passando per Wilma Goich, Jimmy Fontana, Rosanna Fratello, Wess, Giuseppe Cionfoli, Toni Santagata, Gianni Nazzaro, Lando Fiorini e Manuela Villa. Tra gli altri artisti della categoria, ricordiamo: Laura Pausini, Michele Zarrillo, Loredana Bertè, Donatella Rettore, Claudia Mori, Franco Califano, Giorgio Faletti, Paolo Rossi, Enzo Jannacci, Ivan Graziani, Carlo Marrale, Andrea Mingardi, Alessandro Bono, Alessandro Canino, Francesco Salvi, i Formula 3, Marco Armani, Gerardina Trovato, Mariella Nava e il trionfante Aleandro Baldi, che si aggiudicò il titolo con “Passerà”, a due anni di distanza dalla vittoria tra i giovani in coppia con Francesca Alotta.

Tanti gli emergenti, tra cui trovarono spazio gli esordi di: Giorgia, Irene Grandi, Antonella Arancio, Lighea, Giò Di Tonno, Danilo Amerio, i Baraonna, Daniele Fossati, Joe Barbieri, Francesca Schiavo, Daniela Colace, Paola Angeli, Franz Campi, i Paideja, Silvia Cecchetti, Valeria Visconti, Simona D’Alessio e il vincitore assoluto Andrea Bocelli, primo classificato con “Il mare calmo della sera”. Numerosi gli ospiti internazionali di questa prolifica annata, da Elton John a Phill Collins, passando per Amy Stewart, i Jamiroquai, Dee Dee Bridgewater e i Take That.

Top e Flop di Sanremo 1994

Top
1. Michele Zarrillo – “Cinque giorni”     
2. Laura Pausini – “Strani amori” 
3. Giorgio Faletti  – Signor tenente” 

Flop
1. Claudia Mori – Se mi ami” 
2. Francesco Salvi – Statento 
3. Squadra Italia – Una vecchia canzone italiana” 

Sanremo 1994 - Michele ZarrilloAd imporsi nelle classifiche di vendita all’indomani dalla manifestazione, oltre alle due canzoni vincitrici “Passerà” di Aleandro Baldi e “Il mare calmo della sera” di Andrea Bocelli, saranno soprattutto “Cinque giorni” di Michele Zarrillo e “Strani amori” di Laura Pausini, che consacra il suo successo con questo Festival e si lancia verso la carriera internazionale. Tra gli altri brani che ricordiamo ancora oggi, segnaliamo: la struggente “Signor tenente” di Giorgio Faletti, “Non è un film di Gerardina Trovato, I soliti accordi dell’inedita coppia Enzo Jannacci e Paolo Rossi, Maledette malelingue di Ivan Graziani, Amici non ne ho di Loredana Bertè, “Di notte specialmente” di Donatella Rettore, Terra mia di Mariella Nava, E poi” di Giorgia, Fuori di Irene Grandi e Ricordi del cuore di Antonella Arancio.

LE CONCLUSIONI DEL DIRETTORE

Il Festival nel 1994 tocca un’altra delle sue storiche vette qualitative. Oltre alla sempre ineccepibile conduzione di Pippo Buado, giunto alla sua settima esperienza sul palco dell’Ariston, e all’appoggio di Anna Oxa (co-conduttrice dopo le numerose partecipazioni in gara) e della modella Canelle, quell’edizione vide trionfare veramente la musica italiana. Impossibile dimenticare la storica partecipazione in gara di Giorgio Faletti che propose il capolavoro di “Signor Tenente”, classificandosi al secondo posto, e di Laura Pausini che dopo il grandissimo successo dell’anno precedente tornò a Sanremo per l’ultima gara proponendo “Strani amori” e dando avvio alla sua carriera internazionale. Ma, poi, il 1994 è anche l’anno di Andrea Bocelli, che debutta con “Il mare calmo della sera” (brano che, inizialmente, non voleva cantare), Giorgia, che si fa notare con “E poi” pur classificandosi solo al 7° posto, Giò di Tonno, Irenge Grandi e Danilo Amerio: tutti giovani promesse capaci di costruire un percorso musicale importante.

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *