sabato, Aprile 13, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Le 100 canzoni indie più belle del 2021

Le canzoni indie del 2021 da non perdere

Nonostante tutto, anche questo 2021 è giunto al termine. Ogni settimana abbiamo provato a farvi compagnia proponendovi l’ascolto delle novità indie più interessanti all’interno della rubrica Pianeta Indie. Ma quali sono le canzoni più belle di questo 2021? Dopo avervi proposto la top 50 dei primi sei mesi del 2021, torna per il secondo anno la top 100 annuale delle canzoni indie più belle (qui per recuperare l’articolo del 2020). Rigorosamente in ordine alfabetico, abbiamo provato a riassumere in questo articolo le 100 canzoni indie di questo 2021 da ascoltare assolutamente:

001 – 20 100 – Mobrici
20 100” ha segnato il debutto da solista di Matteo Mobrici, ex frontman della band milanese Canova. Il brano fa riferimento al cap postale di Milano, città che con i suoi Navigli, la Madonnina e la luna piena fa da sfondo alla storia e alla vita del cantautore. Mobrici Anche le scimmie cadono dagli alberi

002 – All’una con te – Zerella

Il cantautore irpino Zerella è tornato nel 2021 con il singolo dal titolo “All’una con te“. Il brano descrive l’ansia che ti brulica nello stomaco quando le cose vanno male e non hai alternative se non quelle di dover aspettare il tram, di intristirti al cinema con Woody Allen e di pregare, forse inutilmente, che passino i tempi dominati dai “Trump”, dalle crisi e dai ras da strapazzo.

003 – Amare – La Rappresentante Di Lista

Ottimo successo sanremese per La Rappresentante Di Lista. “Amare“, certificato disco di platino, vuole essere un invito ad amare, amarsi, costruire ponti per l’incontro con l’altro. Questa canzone vuole scacciare via la paura, vuole rinascere, risollevarsi, reagire al pianto e respirare. La Rappresentante di Lista - My mamma

004 – Ancora un’altra volta – Cecco & Cipo

I due cantautori hanno presentato il brano, “Ancora un’altra volta“, come quando una farfalla si poggia sulla nostra spalla, e veniamo delicatamente scaraventati di fronte all’immensa bellezza della vita, così, quando lei poggia la testa sulla nostra spalla, chiediamo che quel momento non finisca mai, come fossimo in loop temporale. Ancora un’altra volta, e un’altra volta ancora.

005 – Antartico – Caponetti

Il cantautore marchigiano Claudio Caponetti è tornato in questo 2021 con un nuovo singolo dal titolo “Antartico“. Una canzone che affronta la solitudine con la speranza, una speranza che nasce dalla propria volontà di cambiare, perché, forse, la pace che cerchiamo possiamo trovarla solo dentro noi stessi, e in nessun altro posto.

006 – Arianna – Pablo America

Il misterioso cantautore Pablo America, che sembra celare il volto dell’ex vincitore di “Amici” Gerardo Pulli è tornato in questo 2021 con “Arianna“, un brano dedicato ad una ragazza timida che non vuole si parli di lei e, proprio per questo, sarà questa canzone a farlo.

007 – Arnica – Gio Evan

Debutto sanremese per il cantautore/poeta pugliese Gio Evan. “Arnica” è una metafora che racchiude il senso della canzone: come l’arnica può curare i traumi fisici, così Gio Evan immagina che la sua canzone possa alleviare i traumi dell’anima e godere delle gioie delle piccole cose, tra le corse lungomare, nuotare fino a non toccare, l’ansia di non fare in tempo coi regali di Natale e lo sguardo di mia madre.

008 – Asfalto – L’Edera

Alberto Manco si è distinto negli ultimi mesi grazie ad “Asfalto“. Il brano è una storia di crescita, di quella consapevolezza che si acquisisce quando sogni e speranze vengono disillusi e rimane solo il grigio con cui si inizia a convivere. Un romanzo di formazione in tre minuti di musica.
009 – Astronave – Zero Assoluto
Astronave” è il brano con il quale Matteo Maffucci e Thomas De Gasperi sono tornati in questo 2021. Una canzone che dà coraggio. Il racconto di una storia che finisce, e di una persona che se ne va. La fine di una storia porta con sé bagagli di stati d’animo, alcuni difficili, alcuni struggenti, a volte piacevoli, altri ancora liberatori.
010 – Baltimora – Baltimora
Edoardo Spinsante, in arte Baltimora, è il vincitore dell’ultima edizione di “X Factor“. “Baltimora“, omonimo singolo, parla dell’impossibilità di esprimersi e spiega indirettamente come un’emozione possa essere veicolata attraverso la visualizzazione di immagini e non solo con concetti espliciti.
011 – Barivecchia – Leonardo Lamacchia
Leonardo Lamacchia ha rilasciato in questo 2021 un nuovo singolo. La nostalgia è una strana sensazione; ti chiede di soddisfarla ma allo stesso tempo non vuoi cederle e allora tornano le immagini, riaffiorano le radici, e ti viene voglia di ballare per “risolvere il problema”. “Barivecchia è tutto questo è molto altro: i profumi, le carte e le urla del mare, per essere a casa anche se non sei lì.
012 – Belli come prima – Darte
Belli come prima“, scritto e prodotto da Mameli, è l’ultimo singolo di Darte. Il brano parla di un amore e di un’estate che fa un po’ da terzo incomodo tra due che si ritroveranno a settembre con nuove consapevolezze. Le pause sentimentali spesso sono solo un rimandare la fine di quello che ormai sembra chiaro. Si rimane  affascinati dall’unicità di alcune abitudini e si arriva a pensare che  esista una sorta di esclusiva.
013 – Bloody Mary – Giorgio Poi & Elisa
Gommapiuma” è il titolo del nuovo album di Giorgio Poi ed è stato uno dei miei preferiti di questo 2021. Tra le tante collaborazioni, non poteva mancare in questa speciale top 100 il singolo “Bloody Mary” che vede il cantautore duettare con una ospite d’eccellenza: Elisa.
014 – Cantautore – Mobrici
L’ultimo singolo promozionale di Matteo Mobrici è “Cantautore”. Una canzone semplice nata da una giornata semplice che descrive il mondo del cantautore e di quanto possa essere, a volte, noiosa e banale la vita di uno che nella vita scrive canzoni. È una condizione spesso di solitudine condita da una sensazione di emarginazione. Mobrici Anche le scimmie cadono dagli alberi

015 – Cattive stelle – Francesca Michielin & Vasco Brondi

Una storia d’amore, un viaggio di speranza sotto cattive stelle bellissime. Questi sono i temi che Francesca Michielin ha deciso di raccontare in “Cattive stelle“, che vede l’incontro della sua voce con quella di Vasco Brondi, ex Le Luci Della Centrale Elettrica.

016 – Che sarà mai – Legno & Lo Stato Sociale

Si intitola “Che sarà mai” il nuovo singolo dei Legno e de Lo Stato Sociale. Una canzone in pillole di quotidianità: dalla sfiga delle giornate no, al mondo politico dei social network, al sogno della conquista del pianeta rosso di Elon Musk. L’unica certezza è che non tutto sarà perfetto come ci immaginiamo, ed è proprio per questo motivo che “è tutta salute che se ne va”. Legno e Lo Stato Sociale - Che sarà mai

017 – Che senso ha – Franco126

Si intitola “Che senso ha” il primo dei singoli di Franco126 presente in top 100. Una canzone ispirata e introspettiva, che riecheggia nelle orecchie come se fosse “un classico” già dal primo ascolto. Una scrittura senza tempo in cui riflettersi e abbandonarsi, godendo di tutta la dolcezza e l’amarezza che l’amore (e la vita) possono offrire.

018 – Ci abbracciamo – Vasco Brondi

Il secondo singolo estratto dal nuovo album di Vasco Brondi si intitola “Ci abbracciamo” e vuole essere di buon augurio per questo periodo. È un canto liberatorio intimo e pubblico, ritmico e lirico in cui l’invito più importante è, citando Sant’Agostino, amate e fate quello che volete. Vasco Brondi - Paesaggio dopo la battaglia

019 – Combat pop – Lo Stato Sociale

Combat pop” ha segnato il ritorno della band bolognese sul palco dell’Ariston. Il brano racconta la contraddizione che tutti noi viviamo nella tensione tra il mondo che vogliamo e l’imposizione di un modello immutabile. La contraddizione del capitalismo che riesce a venderti tutto e il suo contrario: il sistema e l’antisistema, la malattia e la cura, l’inquinamento e l’ecologismo, la ribellione e il conformismo.

020 – Come nelle canzoni – Coez

Come nelle canzoni” è l’ultimo singolo ufficiale di Coez. Il brano parla di una storia d’amore e dei ricordi di una relazione iniziata molto tempo fa, e poi finita. È una dedica a quella che è stata la propria metà, a cui si è dato tutto e con cui si sono condivisi momenti impressi nella mente: “con te ho imparato il termine mancarsi”. Coez - Volare

021 – Come un animale – Fast Animals And Slow Kids

Come un animale” è un brano che, usando le parole dei FASK, racchiude in se due anime: da una parte un lungo elenco di cose che accadono attorno a noi, che non vogliamo ma che accettiamo perché non possiamo fare altro, dall’altra parte il racconto di cosa accade quando tutto questo ci porta ad esplodere, a diventare come un animale, ossia chi non usa la ragione.

022 – Dall’alba al tramonto – Levante

La cantautrice siciliana è tornata a sorpresa in questo 2021 con il singolo dal titolo “Dall’alba al tramonto“. Un brano di speranza che racconta il coraggio di guardare il giorno che si spegne, vivere la paura della notte sapendo che ritornerà il giorno. In ogni fine c’è un inizio, con o senza di noi. Tutto va avanti, andrà avanti, andrà bene. Andrà.

023 – Dove vivi tu – Gabriella Martinelli

Altra proposta tutta al femminile in questa top 100: “Dove vivi tu” di Gabriella Martinelli parla di amore incondizionato, della semplicità e del valore delle piccole cose. Un viaggio da intraprendere senza farsi troppe domande.

024 – Due – Svegliaginevra

Il singolo “Due” di Svegliaginevra spreme i ricordi di chiunque almeno una volta si sia sentito protagonista del destino di un’altra persona: “perché tra milioni di persone e milioni di posti, siamo qui, a litigare per poi fare la pace, a sorridere, a piangere, a contare le colpe e non i giorni, perché non esiste tempo, non per noi.” Ma basta essere in due per non dover fare più calcoli e per non contare più le notti, dimenticando le colpe di ciascuno.

025 – E poi finisco per amarti – Motta

Con la sua voce al centro, in primo piano, “E poi finisco per amarti” di Motta racconta della serenità e dell’amore come punto di arrivo e non come punto di partenza. Siamo esseri umani e, come tali, sbagliamo e possiamo avere difficoltà a capirci quando cambiamo. L’amore ha diverse facce e Motta racconta come due fragilità possono finire per creare un legame fortissimo. Motta Semplice

026 – E’ rimasto il silenzio – Salvo Vinci

Le coincidenze non esistono” è il titolo del primo album di Salvo Vinci. Il progetto racconta di sé, delle cose per cui i suoi occhi hanno brillato di felicità e di quelle per cui hanno pianto. Tutto ciò che accade nella vita, accade per una ragione precisa e quella ragione siamo noi e le nostre scelte, dolorose o felici che siano. Il singolo che vi proponiamo in questa speciale top 100 si intitola “E’ rimasto il silenzio“.

027 – Era scritto – Solisumarte

Era scritto“ è il titolo dell’ultimo singolo dei Solisumarte. Per quanto si provi a far andare bene le cose in una relazione, a volte non va proprio così. Di conseguenza ci si ritrova a mollare la presa, impotenti, lasciando fare alla vita il proprio corso e accettando che a volte deve semplicemente andare così, senza una spiegazione. Anche se la sorte fa male.

028 – Fantastico – Bianco & Niccolò Fabi

Dopo anni di tour insieme, Alberto Bianco e Niccolò Fabi hanno pubblicato un brano insieme: “Fantastico” parla di una storia d’amore in una fase poco raccontata nelle canzoni: quella resa forte come cemento dal tempo, ma minacciata dalla ruggine del conoscersi fin troppo bene. Guardare più in là, oltre allo sfondo, fa intraprendere un volo pindarico risolutivo, che sposta il punto di vista rendendo tutto più chiaro e leggero.

029 – Fauno – Maurizio Carucci

Fauno“ di Maurizio Carucci ha come protagonista proprio il fauno, mitologica divinità della natura, un po’ uomo un po’ animale, è qui in carne ed ossa, in movimento tra grandi metropoli e catene montuose. Proprio come un fauno, il brano miscela suoni della terra e del cielo, boschi e palazzi, natura e civiltà. Una canzone che viene da lontano, da luoghi reconditi e isolati, vicinissimi al centro.

030 – Ferma a guardare – Ernia & Pinguini Tattici Nucleari

Il rapper Ernia ha deciso di ospitare la band bergamasca nel remake del singolo “Ferma a guardare“. Una canzone d’amore dal mood spontaneo e dalla melodia contagiosa che si mantiene in perfetto equilibrio tra rap, indie rock e pop.

031 – Fiamme negli occhi – Coma_Cose

Fausto Lama e California, coppia nella vita come nel lavoro, hanno deciso di puntare su “Fiamme negli occhi” per il loro debutto al Festival di Sanremo. Una canzone d’amore che parla di restare insieme anche di fronte agli ostacoli, dove l’inverno è soltanto un’estate che non ti ha conosciuto, che indaga il desiderio di prendersi cura della propria fiamma, di una passione e di un progetto di vita comune.

032 – Fino all’alba (ti sento) – Aiello

Antonio Aiello torna a proporsi con un singolo estivo dal titolo “Fino all’alba (ti sento)“. Il brano vuole essere un manifesto dell’amore libero. Il messaggio che porta con sé è quello della libertà di essere chi si vuole, senza confini o limitazioni di alcun genere. Ognuno deve poter seguire la propria natura, senza sentirsi in difetto o a disagio, mai.

033 – Fuori di me – Dente

In occasione del tour estivo, Dente ha deciso di rilasciare un nuovo singolo inedito dal titolo “Fuori di me“. Una canzone che gioca con la verità e la finzione, si destreggia tra l’istinto e la ragione, si interroga sulla vita e la morte e poi si butta sul divano. Dente - Fuori di me

034 – Fuoriprogramma – Franco126

Fuoriprogramma“ continua la sequenza cinematografica di immagini in musica iniziata lo scorso anno e, con il suo piglio scanzonato, è l’ideale colonna sonora per i titoli di coda di “Multisala”, nonché l’occasione per Franco126 di festeggiare i traguardi raggiunti con il suo secondo album da solista prima di portarlo dal vivo nei live programmati per la primavera 2022.

035 – Gelosia – Cimini

Gelosia“, il singolo estivo di Cimini parla di apparenza e del fatto che spesso il vero significato delle cose è nascosto in profondità. In questo nuovo brano si percepisce la voglia di mare, ci sono i ricordi sbiaditi di feste in spiaggia e ci sono le storie di una notte, le poesie che diventano bugie, le realtà che diventano sogni.

036 – Giorni felici – Giorgio Poi

Dedicami un’ora dei tuoi giorni felici” è la dichiarazione d’amore contemporanea di chi desidera soltanto vedere un sorriso sul volto di chi ha dovuto nascondersi e armarsi fino ai denti per difendersi. Tutto questo è descritto in “Giorni felici” di Giorgio Poi.

037 – Gli astronauti – Ognibene

Il singolo “Gli astronauti” di Davide Ognibene ritrae una routine frenetica ed alienante. Un brano crudo e riflessivo che fotografa lo spaccato sociale odierno nel quale personaggi di diverse estrazioni sociali si alternano come protagonisti involontari accomunati solo dalla stessa sensazione di solitudine e frustrazione.

038 – Gli indifferenti – La Scapigliatura

Gli indifferenti“ de La Scapigliatura racconta la speranza di un mondo più attento al senso delle parole e alle loro conseguenze. Viviamo in un mondo in cui da grandi bisogna pensare a se stessi. Diventa normale scardinare gli idealismi, distaccarsi dai problemi degli altri, diventare indifferenti. Eppure senza gli altri non esisteremmo.

039 – I pomeriggi – Giorgio Poi

Il brano “I pomeriggi” di Giorgio Poi descrive la nostalgia per l’estate che volge al termine. E’ la fantasia di figure riflesse sui marciapiedi e la vicinanza al freddo che ci fa dimenticare quello che siamo stati. Non torneremo mai più è il motivo ricorrente nel brano, un mantra ripetuto come una preghiera per accettare l’arrivo dell’autunno dalle giornate sempre più corte e le ombre sempre più lunghe.

040 – I santi – Davide Amati & Nicolò Carnesi

I santi” è il singolo estivo che ci ha permesso di conoscere il giovane cantautore Davide Amati. La canzone è ricca di momenti musicali dai quali farsi trasportare all’interno di un viaggio dinamico e suggestivo e vanta la collaborazione del siciliano Nicolò Carnesi.

041 – Il sentiero degli dei – Vasco Brondi

Il titolo della canzone, “Il sentiero degli dei“, è stato ispirato dalla Via degli Dei, il cammino che va da Bologna a Firenze attraversando gli appennini. Nel brano ci sono i progetti di Vasco Brondi che si sono fermati, la lontananza dei corpi, gli alberi e gli animali selvatici che facevano un grande sospiro di sollievo e noi esseri umani che tornavamo a capire che non siamo i padroni di niente, che non abbiamo il controllo di tutto. Siamo solo due forme di vita sul terzo pianeta del sistema solare. Vasco Brondi - Paesaggio dopo la battaglia

042 – Il sole non aspetta – Colombre

L’ultimo brano di Colombre si intitola “Il sole non aspetta” ed affronta il tema del tempo e vuole essere un monito a cogliere l’attimo e a cercare di raggiungere l’incerto, l’inaspettato, l’America.  Anche se non esistono i giorni ed è un lungo momento, il sole non aspetta mai, ma sorge sempre e comunque. 

043 – Innamorato – Cimini

Secondo singolo in top 100 per Cimini. Una canzone d’amore universale, “Innamorato“, che parla di quel sentimento che si prova e che non si può descrivere, un amore intimo, che supera ogni tipo di barriera, che non giudica e che non può essere giudicato, semplicemente perché “gli altri” non lo possono capire.

044 – Io e te – Les Enfants

“Io e te, la bellezza e la fatica di stare insieme. Perdere qualcosa di sé per andare incontro all’altro e riconoscere di non poter fare tutto da soli”. Con queste parole la band dei Les Enfants ha presentato il suo ultimo singolo dal titolo “Io e te“, una canzone d’amore e di incontro, una canzone contro l’individualismo.

045 – Karma Sutra – Selton & Margherita Vicario

I Selton entrano in questa speciale top 100 del 2021 con il singolo “Karma Sutra“. Il brano vede la collaborazione straordinaria della cantautrice Margherita Vicario ed è una sorta di dialogo botta e risposta tra le due voci che cercano un colpevole per la fine della storia d’amore dei protagonisti dove forse è stata tutta una questione di timing.

046 – L – Ariete

La giovane Ariete è sicuramente una delle rivelazioni di questo 2021. “L“ è una dedica nostalgica ad un amore già finito. Una storia che irrimediabilmente lascia aperte le porte a dubbi e domande sulla sincerità dei sentimenti vissuti da una coppia. Ariete - L

047 – La canzone dei lupi – Coma_Cose

Trascorrere gli anni insieme sia un’esperienza forte ma mantenere intatta la propria ribellione come individui singoli è davvero difficile. In questi tempi “troppo pieni di tutto” e nel rumore abbagliante di mille immagini che accecano, a volte ci si salva solo dicendosi: “Non ci prenderanno mai”, niente ci addomestica se ci aiutiamo nel ricordarcelo. “La canzone dei lupi” racconta proprio questo.

048 – La cura – Mombao

I Mombao hanno pubblicato una personale versione de “La cura” di Franco Battiato. Il duo descrive la scelta di riproporre il brano del maestro siciliano come la messa in discussione del concetto stesso di “cura” che si è rivelato, a posteriori, la chiave di lettura del loro percorso artistico dell’ultimo periodo, stimolato dalla situazione mondiale attuale e dalle scelte politiche che sono state prese.

049 – La meglio gioventù – Margherita Vicario

La meglio gioventù” è il titolo del nuovo singolo della cantautrice Margherita Vicario. Il brano è il messaggio ritmato che la cantante vuole gridare al mondo a volume altissimo, tagliente come la lama affilata che in sottofondo chiude il brano: “ahi, che dolore!“.

050 – La mia casa alla fine del mondo – Marco Sbarbati

Marco Sbarbati ha pubblicato nel corso di questo 2021 una versione acustica inedita del singolo “La mia casa alla fine del mondo“. Un augurio personale del cantautore di tornare a viaggiare, ognuno con la persona che ama.

051 – La musica illegale – Cosmo

Cosmo è tornato nel 2021 con un nuovo album. “La musica illegale” è stato il singolo apripista. Dopo un periodo di pausa, il suo ritorno in musica vuole essere un’invocazione, più che una realtà. Una possibilità, ma anche una necessità. Un qualcosa che deve accadere e che prima o poi succederà.

052 – La stagione del cancro e del leone – Tommaso Paradiso

La stagione del cancro e del leone” è l’ultimo singolo del buon Tommaso Paradiso e porta con sé un esplicito rimando alla stagione estiva. Il sound nostalgico richiama alla mente immagini di spiagge e di onde e momenti di spensieratezza in contrasto con la routine e il grigiore del freddo periodo invernale. La malinconia. Questo stato emotivo ancora non del tutto chiaro, che sopravvive a un passo dalla tristezza ma che appunto tristezza non è. Tommaso Paradiso - La stagione del cancro e del leone

053 – La violenza della luce – Gianluca De Rubertis & Brunori Sas

Il cantautore Gianluca De Rubertis ha rilasciato il singolo “La violenza della luce” che da anche il titolo all’ultimo album dell’artista pugliese. Il brano vanta la collaborazione di Brunori Sas, un duetto in cui si evidenzia che “il potere micidiale di brillare è così semplice, possibile”. 

054 – L’avventura – Giovanni Truppi

In attesa di vederlo al prossimo Festival di Sanremo, vi consigliamo “L’avventura” di Giovanni Truppi. Il brano è il racconto di un viaggio, un’avventura, e delle sensazioni che si provano al ritorno quando ci si ferma, ci si guarda intorno e ci si rende conto che l’unica cosa che si vuole fare è ridere, ridere e ancora ridere.

055 – Le missioni della Nasa – In Arte Zeno

Vincenzo Perna, In Arte Zeno, è un cantautore napoletano classe 1993. “Le missioni della Nasa“, descrive le emozioni di un amore finito, la delusione dopo tante speranze riposte in una storia d’amore e la presa di coscienza degli errori commessi. Quando una storia finisce è sempre difficile e lo è ancora di più se nel tempo si cambiano le proprie abitudini per un’altra persona. Tante volte, per paura di perdere l’amore, tendiamo a snaturarci, a modificare tutto quello che all’altra persona non sta bene.

056 – Livido blu – Acate

Livido blu” è il titolo del singolo di Francesco Aiello, in arte Acate. Il brano è un inno alla libertà di essere se stessi, di fare ciò che si ama, di essere felici secondo i propri canoni. Un pezzo dedicato a tutti quelli che hanno dei sogni e se ne fottono degli ostacoli o delle avversità.

057 – Lo zaino sul treno – Erica Mou

C’è anche Erica Mou in questa speciale top 100. “Lo zaino sul treno” è una canzone che racconta l’autodifesa, in un’educazione sentimentale che fa troppa paura. Un invito ad amare, ad essere umani, a correre veloci perché avevamo lasciato lo zaino sul treno con dentro il cuore.

058 – L’ultima notte – Ariete

Uno dei maggiori successi indie dell’anno è sicuramente “L’ultima notte” di Ariete. Un brano che descrive la nostalgia di un’estate che finisce.

059 – Magari no – Tommaso Paradiso

Il brano di Tommaso Paradiso mette in musica, grazie alla scrittura e ai tratti delicati della sua penna, sentimenti nostalgici e densi. “Magari no” è la canzone perfetta da ascoltare “col volume a cannone”, una dedica romantica e malinconica che difficilmente si dimentica e che fa ricordare che “tanto domani il sole arriverà”. Tommaso Paradiso - Magari no

060 – Mai dire mai (la locura) – Willie Peyote

Mai dire mai (la locura)“, ultimo successo di Willie Peyote, parla di come ci siamo ormai abituati a mettere al primo posto il mero intrattenimento, in tutti i campi, dall’arte e alla cultura, passando per lo sport e arrivando anche alla politica. Avere un personaggio che funziona è più importante che avere talento, avere il consenso è più importante che avere un programma, far parlare di sé è più importante che avere qualcosa da dire.

061 – Meglio – Ama Il Lupo

Abbiamo conosciuto Ama Il Lupo grazie a “Meglio“, un pezzo che sa di liberazione, uno scrollarsi addosso ripetuto, quasi simile a quello di un cane inzuppato da una pioggia inaspettata. Un passo alla volta se ne vanno via quei fastidiosi sassolini annidati negli angoli più remoti di scarpe che hanno fatto un bel po’di strada. Le parole sono importanti, ma lo sono di più le smorfie, i sorrisi, gli sguardi.

062 – Meglio di prima – Gazzelle

Quanto è difficile essere meglio di quello che eravamo prima? E’ questo ciò che Gazzelle racconta in “Meglio di prima“, uno dei singoli presenti nel repack del suo ultimo e fortunato album “Ok“.

063 – Metà mondo – Gio Evan

In “Metà mondo” Gio Evan ci ricorda che bisogna diventare abissali, smettere di seguire le norme e iniziare a seguire l’enorme. Bisogna inaugurarsi allo spropositato di proposito, andare continuamente all’eccesso, diventare continenti di incontinenti, creare l’unità dismisura. Metà mondo è l’abissale, l’uomo fattosi profondità, colui che non fa più parte di una sola vita ma che fa parte di solo vita.

064 – Mi piaci così – Lamette & Tamì

Mi piaci così“, il brano che è arrivato dopo l’esperienza alle audition di “X Factor“ dei Lamette, parla di una relazione d’amore in cui è difficile comunicare. Nel testo viene raccontata la storia di due ragazzi che si trovano ad un bivio, lasciarsi tutto alle spalle per ricominciare da se stessi o restare insieme accettando i difetti del partner.

065 – Millepiani – Casadilego

Casadilego è tornata nel 2021 con “Millepiani“. Un pezzo con un sapore estivo e leggero ed un retrogusto  malinconico. Con i suoni quasi club, ma l’attitudine alternative pop e bedroom pop, ha il mood di una strada di campagna al tramonto e la città di notte. Casadilego - Millepiani

066 – Musica leggerissima – Colapesce & Dimartino

I due cantautori siciliani hanno messo a segno il maggior successo indie del 2021. “Musica leggerissima” pone al centro di tutto proprio la musica che, mai quanto in questo momento storico, ha il potere di salvarci. I due artisti cantano infatti: “metti un po’ di musica leggera, nel silenzio assordante, per non cadere dentro al buco nero”.

067 – Nessun perché – Franco126

Terza presenza in top 100 per Franco126. Nel bel mezzo di una relazione, il protagonista di “Nessun perché” cerca di immaginare cosa accadrebbe se la persona amata uscisse dalla sua vita all’improvviso. La domanda fatidica è: cosa rimarrebbe di lei? Forse solo un sorriso a rovescio nel fondo di un caffè. Franco126 - Nessun perchè

068 – Non – The Zen Circus

Non” rappresenta una preghiera caratterizzata da negazioni, un’esistenza in perenne equilibrio fra quello che vorremmo e quello che riusciamo a mostrare di noi. Gli Zen Circus raccontano appunti sparsi di una liberazione: dall’abitudine alla mancanza di felicità, dalla palude del rimanere fedeli a se stessi, dalle consuetudini che ci confortano tanto quanto ci immobilizzano.

069 – Non farmi andare – Fellow

Il finalista di “X Factor” Fellow è presente nella top 100 con il singolo “Non farmi andare“. Una canzone che parla di quel nodo che ti prende alla gola quando capisci che il tempo lentamente prende le cose e le persone importanti, in cambio di ricordi, che spesso lasciano un vuoto. Un giorno ti svegli e ti chiedi come il passato, seppur a volte molto breve, possa sembrare così lontano da dare quasi l’impressione di star vivendo una seconda vita.

070 – Non vedo l’ora di abbracciarti – Eugenio In Via Di Gioia

Non vedo l’ora di abbracciarti” è una canzone che racchiude il desiderio di ognuno di noi di poter tornare a vivere quella straordinaria normalità alla quale ormai non siamo più abituati. Il calore di un abbraccio è come un coro ad un concerto. Gesti semplici ma, in questo periodo, così distanti dalle nostre azioni quotidiane. Torneremo ad abbracciarci perché abbracciarsi è come andare a dormire, prender fiato prima di ripartire.

071 – Nordest – Blumosso

Simone Perrone, in arte Blumosso, è presente in top 100 con “Nordest“. Un brano che racconta l’aspettare nuove onde che spingano il mare a ripiegare su spiagge che non ricordiamo più, mentre ogni conchiglia segna la via che porta alla deriva dei nostri discorsi affannati, dei nostri corpi sudati.

072 – Occhiali rotti – Rubik

Durante questo 2021 vi abbiamo parlato più volte del cantautore toscano Rubik. “Occhiali rotti” rappresenta la voglia di vivere con gli occhi ciò che desideriamo con il cuore, senza porre limiti alla nostra immaginazione. Le ferite diventano il nostro punto di forza, i nostri occhiali rotti uno scudo, gli aeroporti le nostre fermate abituali. È un bagaglio di buoni propositi.

073 – Ora – Aiello

Ora” è il titolo del brano che Antonio Aiello ha presentato in gara al Festival di Sanremo. È la storia di un ragazzo che senza filtri dichiara di esser stato uno stronzo, di aver fatto una rinuncia, un suicidio d’amore, e nel mentre ricorda un sesso speciale, liberatorio, tossico, curativo, sicuramente non dimenticato, che ha definito ibuprofene.

074 – Ossigeno – Flemma

Il cantautore Flemma è presente in questa top 100 con “Ossigeno“. Un inno alla riappropriazione di sé, alla possibilità di scegliere una terza strada rispetto al solito bivio, ad individuare veramente la forma che non appartenga al resto.

075 – Passi falsi – Santachiara

Luigi Picone, in arte Santachiara, è stato presente nel 2021 con “Passi falsi“. Il brano parla di accettazione attraverso la descrizione del grande contrasto tra le difficoltà che uno incontra quando fa i conti con i propri difetti e si avvilisce, e il momento in cui li accetta come parte di un tutto, di una vita che vale la pena vivere, di errori che vanno fatti e di passi falsi che vanno amati.

076 – Pastello bianco – Pinguini Tattici Nucleari

La band bergamasca è ormai uno dei riferimenti della scenda indie italiana. Uno dei successi del 2021 è “Pastello bianco” e parla della storia di due ragazzi che si conoscono da tantissimo tempo, che si incrociano in diverse storie d’amore condensate in una sola linea narrativa, e che trasformano la loro amicizia in amore, anche se il risultato non sarà il classico lieto fine. Pinguini Tattici Nucleari

077 – Piano – I Dolori Del Giovane Walter

 “Piano“ ha rappresentato il debutto del progetto I Dolori Del Giovane Walter. Una dichiarazione d’intenti, un urlo volutamente in sordina ma dal forte tratto liberatorio, quanto di più esplicito nel tentare di razionalizzare il valore dell’amore nella generazione Y. Tra le storie che inevitabilmente finiscono e ricominciano, c’è l’esigenza di un amore che non si allontana senza una spiegazione, che non si fa vincere dalle paure.

078 – Povero cuore – Mobrici & Brunori Sas

Matteo Mobrici e Brunori Sas insieme in una conversazione tra due amici sotto forma di canzone, dedicata ad un “Povero cuore“. È un cuore scottato, stanco, che non riesce più ad amare, ma che lotta per rinascere, per essere spinto altrove, lontano. È pronto a ripartire e ad essere mostrato di nuovo, ma cosciente di aver bisogno di un po’ di coraggio, di una spinta. Mobrici Anche le scimmie cadono dagli alberi

079 – Qualcosa! – Svegliaginevra

Il racconto di ciò che sta per nascere e prega di restare: lo specchio di una generazione sempre alla ricerca del momento giusto che non arriva mai. Questo è quello che la giovane cantautrice Svegliaginevra racconta in  “Qualcosa!

080 – Qualcuno che ti vuole bene – Giulia Pratelli & Bianco

Un brano, “Qualcuno che ti vuole bene” di Giulia Pratelli, scritto in viaggio, in uno di quei momenti in cui si cerca casa propria in ciò che si ha intorno e la si trova in piccole soluzioni quotidiane, minuscole attenzioni o distrazioni: proprio come quando ci si addormenta sulle spalle di qualcuno che ci vuole bene.

081 – Quel cd dei The National – Filippo D’Erasmo

Un brano dolceamaro quello di Filippo D’Erasmo. “Quel cd dei The National” è perfetto per chi sta attraversando un tunnel emotivo, e non sempre riesce a vederne la fine: mood à la Baustelle, una misteriosa figura femminile, l’invito a resistere.

082 – Quello che non so di te – Motta

 “Quello che non so di te” è il secondo singolo estratto dall’ultimo album di inediti di Francesco Motta. Il brano parla di amicizia e di quel modo di passare una vita a crescere per cercare di capire come si può tornare ad essere bambini. Motta Semplice

083 – Ritorno in Sicilia – Oratio & Nicolò Carnesi

Collaborazione d’eccezione per Oratio e Nicolò Carnesi. “Ritorno in Sicilia” parla del ritorno a casa nei periodi estivi per chi vive lontano. Un viaggio ricco di sentimenti e sensazioni: un rito che contempla code chilometriche su autostrade roventi,  in cui gli autogrill figurano come oasi per cercare ristoro; una discesa “epica” verso l’ultimo avamposto italiano a Sud, con tanto di traversata dello Stretto a bordo di quel traghetto da cui cominciano a sentirsi i profumi di casa.

084 – Santa Marinella – Fulminacci

Santa Marinella” è il singolo presentato da Fulminacci all’ultimo Festival di Sanremo. Una canzone che parla d’amore e del desiderio che le cose possano un giorno migliorare, voglio che mi guardi e poi mi dici che domani è tutto a posto.

085 – Scende – Mobrici & Gazzelle

Il cantautore milanese Matteo Mobrici continua il suo percorso artistico da solista dopo la fine dell’avventura con i Canova. “Scende” è il suo quarto singolo e vede la collaborazione straordinaria del collega, e amico, Gazzelle.

086 – Scrivile scemo – Pinguini Tattici Nucleari

La band indie dei record ha dedicato il brano “Scrivile scemo” a chi vuole scrivere un “ti amo” come se fosse una sorta di grido di liberazione: non importa il mezzo, l’importante è farlo, urlarlo, dirlo.

087 – Se avessi saputo – Frah Quintale

Uno dei miei dischi preferiti del 2021 è sicuramente “Banzai (lato arancio)” di Frah Quintale. Tra i brani presenti nell’album c’è “Se avessi saputo“, un’amara riflessione su tutto quello avremmo potuto fare e dire se solo avessimo saputo che quelli sarebbero stati gli ultimi momenti insieme.

088 – Sempre bene – Frah Quintale

Doppietta per Frah Quintale con il singolo estivo “Sempre bene“. Un pezzo intimo ed essenziale con un monito finale importante: “Ricordami di stare sempre bene anche senza te. Ricordati di stare sempre bene anche senza me“.

089 – Serie A – Guzzi

Il cantautore Alessandro Domenici, in arte Guzzi, è presente in top 100 con “Serie A“. Il singolo tratta della difficoltà del fare il primo passo e della domenica. La domenica è fatta per i sensi di colpa, per la bocca impastata dalle sigarette e da qualche bevuta di troppo. Divano, serie A e cellulare in mano.

090 – Sincera // un colpo in più – Calmo

L’ultimo brano di Calmo si intitola “Sincera // un colpo in più” ed è accompagnato da un videoclip ufficiale in cui, in stile anni Novanta, vengono riprese le scene del non matrimonio del cantautore. Nonostante possa far male la fine di una storia, Calmo arriva alla consapevolezza che “se anche ti perdo, non è male, di meglio mi merito“.

091 – Solo cose belle – Comete

Un percorso terapeutico e di accettazione, dove Comete scopre l’importanza di essere grati per tutto quello che arriva lungo la strada, anche quando è inatteso e non è il massimo della vita. E non vede l’ora di condividerlo. Tutto questo è descritto in “Solo cose belle“.

092 – Solow – Wrongonyou

Solow” è un brano pop dove la melodia spensierata e il suono della chitarra fanno da sfondo ad una tematica tutt’altro che leggera: quella della solitudine. Solitudine che spesso ci spaventa, che ci fa sentire insicuri e ci porta alle volte a frequentare gente sbagliata solo per paura di non far parte di un “qualcosa”; perché spesso è più facile mettere a tacere il nostro io con i rumori che provoca il mondo esterno, anziché fare i conti con esso.

093 – Sto bene – Maurizio Carucci

Un bilancio personalissimo e figlio di tempi incerti, un’esortazione a far tesoro della propria volubile felicità per goderne il più possibile, perché chissà se un giorno finirà, chissà. Tutto questo è “Sto bene” di Maurizio Carucci. Maurizio Carucci - Sto bene

094 – Tattica – Fulminacci

Secondo singolo in top 100 anche per Fulminacci. “Tattica” descrive l’approccio giusto che ci vorrebbe per riuscire a gestire la frenesia di tutti i giorni, tra la vita lontana da casa e il traffico delle grandi città.

095 – Trigonometria – Kaufman & Legno

Duetto per i Kaufman e i Legno in “Trigonometria“. La fine di un amore ci fa ripercorrere mille flash di momenti passati insieme, quando sembrava finita eppure c’erano mille volte in cui ci ricascavamo. La vita che va fuori tempo, le corse a perdifiato nei vicoli del centro, le sue mutande in fondo al letto in un qualunque lunedì.

096 – Tuttecose – Gazzelle & Mara Sattei

Collaborazione inedita per Gazzelle e Mara Sattei. “Tuttecose“ racconta di una storia d’amore ormai al capolinea e la voglia e necessità del protagonista di sistemare tuttecose per ritrovare un po’ di serenità. Per farlo, chiede alla persona amata “Portati via ste cose, portale via con te”.

097 – Un’ora d’aria – Limbrunire

Il singolo del cantautore ligure Limbrunire si intitola “Un’ora d’aria” e rappresenta un nuovo capitolo che evidenzia l’esigenza di prenderci una pausa: dal lavoro, dal nostro pianeta, da tutto quanto, anche solo per un’ora, anche solo per tornare da te.

098 – Virtuale – Nicolò Carnesi

Virtuale” racconta il periodo della pandemia, quando la clausura forzata ci ha allontanati dalla realtà, rendendoci sempre più dipendenti dalle esperienze a distanza e virtuali. Il brano rappresenta un vero e proprio sfogo per l’artista; un modo per esorcizzare la nuova routine dei concerti in streaming, delle fake news, del cibo da asporto e dei continui numeri senza volto.

099 – Vita – La Rappresentante Di Lista

Il brano “Vita” ruota sul ritornello “sei felice o sei complice”, citazione diretta di una poesia del poeta palermitano Nino Gennaro. Cos’è la felicità? È vita, un sentimento assoluto, senza compromessi o complicità, il superamento di una società dove le difficoltà e le paure fanno parte del menù principale e obbligato. La Rappresentante di Lista - My mamma

100- Vivo – Andrea Laszlo De Simone

“Vivo, ma non ho scelta né un motivo”. Con queste parole il cantautore Andrea Laszlo De Simone apre il singolo “Vivo“. Un dolce inno alla vita che scorre in ogni sua forma nonostante questi tempi bui, nonostante tutto. Il brano descrive la nostalgia dei tempi migliori e il desiderio di godersi ogni momento, perché di vita ce n’è una sola e dobbiamo viverla al meglio.
The following two tabs change content below.

Donato Cappiello

Economista di professione, dedico il tempo libero alle mie due grandi passioni: i concerti e i viaggi. Qualcuno ha detto che la musica allunga la vita ed è per questo che i live sono diventati la mia seconda casa.
Donato Cappiello
Donato Cappiello
Economista di professione, dedico il tempo libero alle mie due grandi passioni: i concerti e i viaggi. Qualcuno ha detto che la musica allunga la vita ed è per questo che i live sono diventati la mia seconda casa.