Sanremo per tutti - La storia del Festival 2010

I riassuntoni di Sanremo, il Festival spiegato facile

Il nostro viaggio nella storia del Festival di Sanremo prosegue nel segno dell’imprevisto, quella del 2010 è un’edizione poco celebrativa, profondamente segnata, o invasa (dipende dai punti di vista), dai talent show. Alla conduzione ritroviamo Antonella Clerici, già al fianco di Paolo Bonolis cinque anni prima, questa volta al timone della kermesse in solitaria, diventando la quarta donna ad aver ricoperto il ruolo principale di padrona di casa dopo Loretta Goggi, Raffaella Carrà e Simona Ventura.

La direzione artistica, curata da Gianmarco Mazzi, conferma a grandi linee il regolamento dell’anno precedente, con dieci talenti della nuova generazione e sedici big, almeno così doveva essere in principio. A pochi giorni prima della partenza Morgan viene escluso dalla competizione a causa di una dichiarazione riguardo all’uso della cocaina come antidepressivo. Non c’è tempo per rimpiazzarlo, così la sezione Campioni è composta da quindici cantanti in gara.

Tra le canzoni rimaste impresse nel nostro immaginario, ricordiamo: “La verità” di Povia, “Malamorenò” di Arisa, “Meno male” di Simone Cristicchi“La cometa di Halley” di Irene Grandi, “Il mondo piange” di Irene Fornaciari con i Nomadi, “Ricomincio da qui” di Malika Ayane (detentrice del Premio della Critica Mia Martini), “Per tutta la vita” di Noemi e “Credimi ancora” di Marco Mengoni.

La medaglia d’argento se l’aggiudica, con polemiche annesse, l’inedito trio composto da Pupo, Emanuele Filiberto e Luca Canonici con la controversa “Italia amore mio”, una dedica al nostro Paese che non è stata accolta benissimo dal pubblico, ma soprattutto dall’orchestra, protagonista del primo e unico caso di lancio degli spartiti. 

Ad aggiudicarsi il titolo è Valerio Scanu con “Per tutte le volte che…” scritta per lui da Pierdavide Carone, mentre tra le Nuove Proposte si afferma Tony Maiello con “Il linguaggio della resa”. Questo e molto altro ancora nel quarantaquattresimo appuntamento di Sanremo per tutti – il festival spiegato facile, buona visione!

Sanremo per tutti | 2010

2010 | Info

LX Festival della canzone italiana
in scena dal 16 al 20 febbraio al Teatro Ariston di Sanremo
presenta: Antonella Clerici
direzione artistica: Gianmarco Mazzi

2010 | Regolamento

25 canzoni in concorso, 15 per la categoria Campioni (Marco Mengoni, Noemi, Simone Cristicchi, Enrico Ruggeri, Irene Grandi, Arisa, Malika Ayane, Fabrizio Moro, Irene Fornaciari, Nomadi, Nino D’Angelo, Maria Nazionale, Pupo, Emanuele Filiberto di Savoia, Luca Canonici, Toto Cutugno, Povia, Sonohra e Valerio Scanu) e 10 per la sezione Nuove Proposte (Nina Zilli, La Fame di Camilla, Nicolas Bonazzi, Luca Marino, Jacopo Ratini, Broken Heart College, Jessica Brando, Romeus, Mattia De Luca e Tony Maiello).

2010 | Classifica Campioni

Valerio Scanu – Per tutte le volte che…
(Pierdavide Carone)
Pupo, Emanuele Filiberto di Savoia e Luca Canonici – Italia amore mio
(Pupo, Emanuele Filiberto di Savoia)
Marco Mengoni – Credimi ancora
(Stella Fabiani, Massimo e Piero Calabrese, Marco Mengoni)
Noemi – Per tutta la vita
(Diego Calvetti, Massimo Ciappelli)
Malika Ayane – Ricomincio da qui
(Pacifico, Ferdinando Arnò, Malika Ayane)
Irene Fornaciari e Nomadi – Il mondo piange
(Damiano Dattoli, Zucchero e Irene Fornaciari)
Simone Cristicchi – Meno male
(Simone Cristicchi, Frankie hi-nrg mc, Elia Marcelli, Alessandro Canini)
Irene Grandi – La cometa di Halley
(Francesco Bianconi, Irene Grandi)
Arisa – Malamorenò
(Giuseppe Anastasi)
10° Povia – La verità
(Giuseppe Povia)

Non finalisti
Enrico Ruggeri – La notte delle fate
(Enrico Ruggeri)
Fabrizio Moro – Non è una canzone
(Fabrizio Moro)
Nino D’Angelo e Maria Nazionale – Jammo jà
(Nino D’Angelo)
Sonohra – Baby
(Roberto Tini, Diego Faiello)
Toto Cutugno – Aeroplani
(Toto Cutugno)

2010 | Classifica Nuove Proposte

Tony Maiello – Il linguaggio della resa
(Fio Zanotti, Fabrizio Ferraguzzo, Roberto Cardelli, Tony Maiello)
Jessica Brando – Dove non ci sono ore
(Valeria Rossi)
Nina Zilli – L’uomo che amava le donne
(Kaballà, Nina Zilli)
Luca Marino – Non mi dai pace
(Luca Marino)

Non finalista
La Fame di Camilla – Buio e luce
(Ermal Meta, Giovanni Colatorti, Dino Rubini, Lele Diana)
Nicolas Bonazzi – Dirsi che è normale
(Nicolas Bonazzi)
Romeus – Come l’autunno
(Carmine Tundo, Francesco Tricarico)
Broken Heart College – Mesi
(Michele Longobardi, Nicolò Arquila)
Jacopo Ratini – Su questa panchina
(Jacopo Ratini)
Mattia De Luca – Non parlare più
(Francesco Tricarico)

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.