Almanacco musicale del 28 febbraio

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 28 febbraio

1937 – Nasce a Milano la cantante Elena “Cocky” Mazzetti
1943 – Nasce a Santa Maria a Vico il paroliere Claudio Mattone
1959 – Paul Anka debutta nella hit parade con “Diana”
1967 – Nasce a Milano il musicista Luca Jurman
1969 – “Un ora fa” di Fausto Lealiè tra i brani più venduti in Italia
1970 – Adriano Celentano e Claudia Mori vincono Sanremo con “Chi non lavora non fa l’amore”
1976 – Nasce a Fidenza il cantautore Giuseppe Peveri, in arte Dente
1983 – Pierangelo Bertoli rilascia il disco “Frammenti”
1987 – Fiorella Mannoia entra in classifica “Quello che le donne non dicono”
1992 – Luca Barbarossa si aggiudica il Festival con “Portami a ballare”
1994 – Gigi D’Alessio pubblica il disco “Dove mi porta il cuore”
1998 – Annalisa Minetti vince Sanremo con “Senza te o con te”*
1999 – Mina incide il singolo “Oggi sono io”, cover di Alex Britti
2006 – Michele Zarrillo pubblica il disco “L’alfabeto degli amanti”
2006 – I Nomadi lanciano l’album “Con me o contro di me”
2006 – L’Aura rilascia il singolo “Irraggiungibile”
2008 – I Sonora trionfano tra i giovani a Sanremo con “L’amore”
2008 – Sergio Cammariere pubblica la raccolta “Cantautore piccolino”
2010 – Noemi è nella top10 di EarOne con “Per tutta la vita”
2014 – Biagio Antonacci lancia “Ti penso raramente”
2015 – Marco Mengoni pubblica il singolo Esseri umani”**
2016 – Malika Ayane lancia Lentissimo
2017 – Ci lascia Leone di Lernia

*Il personaggio del giorno: Annalisa Minetti

Annalisa MinettiSono trascorsi vent’anni dalla vittoria sanremese di Annalisa Minetti che, con la celebre “Senza te o con te”, ha dato sfoggio delle sue abilità canore. Dopo aver tentato di partecipare al Festival qualche anno prima come vocalist del gruppo dei Perro Negro, approda all’Ariston nel febbraio del ’98, con un pezzo firmato da Massimo Luca e Paola Palma, che si aggiudica anche la vittoria sia nella categoria Nuove Proposte che in quella Campioni, grazie al regolamento di quell’anno che prevedeva l’accesso ai big per i primi tre classificati delle giovani, un risultato unico in sessantotto anni di storia della kermesse. Un brano che ha ottenuto particolare successo anche nel anche nel mercato sudamericano, con la versione spagnola “Junto a ti o sin ti”, incisa dalla sessa interprete lombarda l’anno seguente.

**La canzone del giorno: Esseri umani

 

“…Oggi la gente ti giudica
per quale immagine hai
vede soltanto le maschere
e non sa nemmeno chi sei
devi mostrarti invincibile
collezionare trofei
ma quando piangi in silenzio
scopri davvero chi sei

Credo negli esseri umani
credo negli esseri umani
credo negli esseri umani
che hanno coraggio
coraggio di essere umani
credo negli esseri umani
credo negli esseri umani
credo negli esseri umani
che hanno coraggio
coraggio di essere umani

Prendi la mano e rialzati
tu puoi fidarti di me
io sono uno qualunque
uno dei tanti, uguale a te
ma che splendore che sei
nella tua fragilità
e ti ricordo che non siamo soli
a combattere questa realtà

Credo negli esseri umani
credo negli esseri umani
credo negli esseri umani
che hanno coraggio
coraggio di essere umani
credo negli esseri umani
credo negli esseri umani
credo negli esseri umani
che hanno coraggio
coraggio di essere umani

L’amore, amore, amore
ha vinto, vince, vincerà
l’amore, amore, amore
ha vinto, vince, vincerà
l’amore, amore, amore
ha vinto, vince, vincerà
l’amore, amore, amore
ha vinto, vince, vincerà

Credo negli esseri umani
credo negli esseri umani
credo negli esseri umani
che hanno coraggio
coraggio di essere umani
credo negli esseri umani
credo negli esseri umani

credo negli esseri umani
che hanno coraggio
coraggio di essere umani…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.