7 aprile

Ogni giorno una canzone che ci ricorda un anno e un momento diverso

IL GIORNO:

Il 7 aprile è la giornata dedicata internazionalmente alla giornata mondiale della salute mentale. Era il 7 aprile quando, nel 1795, la Francia adottava il metro come unità di misura ufficiale del proprio sistema, e quando, nel 1805, Ludwig van Beethoven dirigeva per la prima volta la sua 3° sinfonia.

Musicalmente quella del 7 aprile è la data che ricorda il compleanno di Gianluca Grignani. Il cantautore milanese è da ormai trent’anni uno dei maggiori ed apprezzati esponenti della storia della musica italiana grazie la sua innata capacità autorale.

LA CANZONE:

Il 7 aprile 2017 arrivava in rotazione radiofonica la convincente voce di Paola Turci per una consapevole La vita che ho deciso.

La canzone arrivava dopo poche settimane dalla partecipazione della cantautrice romana alla 67° edizione del Festival di Sanremo che ne aveva suggellato una rinascita artistica. La canzone, perfettamente addentro allo stile pop-rock della Turci, raccontava la presa di coscienza di una donna nei confronti della vita stessa.

Acquista qui il brano |

La vita che ho deciso | Videoclip

La vita che ho deciso | Testo

La vita che ho deciso
L’ho scritta come un libro
Di frasi da citare
Come frecce da puntare

La vita che ho deciso
Io la volevo forte
Come le mani di mio padre
Per farmi attraversare

La vita che ho deciso
Il mio più bel vestito
Aspettando un’occasione come fosse una stagione
Come una buona idea
A cui non rinunciare
Con gli occhi rossi di chi corre perché
Non può più aspettare

E sfrecciano i ricordi tra grovigli di emozioni
Ci sarà un momento per restare soli
E fisserò la porta da cui te ne vuoi andare
Perché niente, niente può più farmi male

Sei tu il mio secondo cuore
Sei l’estate che mi fa spogliare
Sei tu il mio secondo cuore
Una luce che riesce a entrare
C’è sempre bisogno di te
C’è ancora bisogno di te
Ho sempre bisogno di te
Più me
C’è sempre bisogno di te
Adoro il bisogno di te
Da sempre ho bisogno di te
Più me

La vita che ho deciso
Un istinto naturale
Su tutti i dizionari esiste la parola amore
Eppure non c’è scritto
Che siamo eccezionali
A guardarci in fondo agli occhi senza cedere ai proclami
Il rumore dei ricordi come foglie sulla strada
Questa notte che vorrei trovarti a casa

E fisserò la porta
Da cui potrai tornare
E poi niente, niente può più farci male
Sei tu il mio secondo cuore
Una musica davanti al mare
Sei tu il mio secondo cuore
L’unico posto dove voglio andare
C’è sempre bisogno di te
Ho ancora bisogno di te
Ho sempre bisogno di te
Più me
C’è sempre bisogno di te
C’è ancora bisogno di te
Da sempre ho bisogno di te
Più me

Sei tu il mio secondo cuore
Il mio secondo cuore
C’è sempre bisogno di te
C’è ancora bisogno di te
Da sempre ho bisogno di te
Più me
C’è sempre bisogno di te
Più me

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.