Recensiamo Rap

Tutte le uscite dl mondo rap della scorsa settimana

Nuova settimana di rap e tra i protagonisti troviamo ancora Tedua con la seconda parte del mixtape intitolata Vita vera: aspettando la Divina Commedia. Nuovi brani che si collegano a quelli pubblicati già una settimana fa dando un senso di compiutezza ad un progetto nato come anticipo rispetto al nuovo album del rapper che dovrà attendere ancora un po’. Tedua regala ai fan un prodotto fresco e genuino, in cui mischia la sua riconoscibilissima poetica a suoni in linea con il presente discografico, senza tuttavia risultare banale o la copia di qualcosa che già esiste. I (tanti) featuring contribuiscono inoltre a dare linfa e nuovi colori ad un mixtape già di suo pieno di spunti interessanti. C’è la strada, la voglia di rivalsa, l’amore e soprattutto c’è la voglia di raccontarsi attraverso le esperienze di vita. Un ottimo antipasto di ció che ci aspetta tra un po’. VOTO: 7/8

Arrivano sul mercato con il loro primo album ufficiale invece gli Psicologi che, dopo un paio di ottimi EP, si presentano al pubblico con Millennium Bug. Il duo si conferma pienamente a fuoco grazie ad un lavoro curato nei minimi dettagli che parla ai giovani nel mondo più sincero possibile, facendosi spesso portavoce del disagio tipico dei nostri anni. Un album che spicca soprattutto grazie al linguaggio fresco dei due interpreti, capaci di rivolgersi all’ascoltatore in modo diretto ma non banale. Un affresco accurato del mondo di oggi visto dagli occhi di due giovani di talento. VOTO: 7,5

È un singolo invece che sancisce la collaborazione tra Shablo (produttore), Sfera Ebbasta e Geolier, questi ultimi due interpreti in M’manc. Un pezzo solido, ben suonato e che possiede tutte le carte in regola per diventare una delle hit da Spotify dell’estate. Base fresca che ben si lega alle liriche dei due artisti che si trovano per la prima volta insieme all’interno di un brano. Geolier in particolare si conferma una delle sorprese più liete della nuova generazione di rapper, continuando a tenere ben alta l’asticella del rap made in Napoli. VOTO 6,5

Torna anche Fedez che, dopo il singolo Problemi con tutti (Giuda), sceglie di ripresentarsi al pubblico con il brano Bambini per strada (Children), campionando appunto l’iconica Children di Robert Miles, pezzo simbolo degli anni anni ’90. Fedez cavalca a suo modo le atmosfere del brano originale puntando su un testo “minimale” e diretto, dimostrando di voler decisamente cambiare rotta rispetto agli ultimi lavori in studio datati 2019. Il rapper e cantautore milanese si conferma intelligente nella scelta della strumentale, pur senza stupire più di tanto. Riuscirà a conquistare anche con questa nuova formula? Vedremo. VOTO 6+

Un altro importante ritorno è rappresentato dalla collaborazione tra Big Fish e Jake La Furia nel singolo Soldi dall’inferno. Un brano in cui l’ex Club Dogo abbandona ogni aspirazione commerciale scostandosi parecchio dalle ultime proposte per tornare a rappare in modo duro e crudo. Jake si dimostra uno dei pionieri del genere e “cavalca” al meglio un’ottima base di Big Fish tornano a fare quello che sa fare meglio: il rap. VOTO: 7

Chiude la settimana Mr. Rain con la sua 9.3 (VOTO: 6), brano che riprende il suono e le intenzioni delle ultime proposte molto pop e che potrebbe rappresentare un nuovo successo per l’artista, che dimostra con questo nuovo singolo di aver trovato la sua strada.

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Di Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.