Almanacco musicale del 17 febbraio

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 17 febbraio

1949 – Nasce a Genova il batterista Gianni Belleno, fondatore dei New Trolls
1953 – Nasce a Caronia il disc jockey Francesco Principato, alias Franchino
1960 – Nasce a Jesolo il cantautore Massimo Priviero
1967 – Antoine debutta nella hit parade con “Pietre”
1973 – “Il mio canto libero” di Lucio Battisti è il brano più venduto in Italia
1978 – Nasce a Milano il cantante Kekko Silvestre, frontman dei Modà*
1981 – Riccardo Cocciante è primo in classifica con “Cervo a primavera”
2003 – Elisa è in vetta alle classifiche con “Almeno tu nell’universo”
2006 – Francesco De Gregori pubblica l’album “Calypsos”
2010 – Arisa pubblica il singolo “Malamorenò”
2010 – Noemi pubblica l’album “Per tutta la vita”
2011 – Al Bano Carrisi pubblica il disco “Amanda è libera”
2012 – Alessandro Casillo vince Sanremo Giovani con “E’ vero”
2014 – Trattengo il fiato di Emma è tra i brani più trasmessi in radio**
2016 – Lorenzo Fragola debutta in classifica con “Infinite volte”
2017 – Elodie lancia l’albumTutta colpa mia

*Il personaggio del giorno: Kekko Silvestre

Kekko SilvestreTraguardo importante per il leader dei Modà, che festeggia oggi il suo quarantesimo compleanno. Una carriera divisa tra l’attività di cantante con la propria band e quella di autore, firmando pezzi per numerosi colleghi. Tra le canzoni portate al successo dal gruppo, ricordiamo: “Ti amo veramente”, “Dimmi che non hai paura”, “Sarò sincero”, “Timida”, “Sono già solo”, “La notte”, “Arriverà”, “Tappeto di fragole”, “Come un pittore”, “Se si potesse non morire”, “Gioia”, “Non è mai abbastanza”, “E non c’è mai una fine”, “Passione maledetta”, oltre a: “Urlo e non mi senti” (per Alessandra Amoroso), “Non è l’inferno” e “Io sono per te l’amore” (per Emma), “Ti sposerò” (per Loredana Errore), “La paura che ho di perderti”, “Il solo al mondo” e “Ora esisti solo tu” (per Bianca Atzei), “Almeno per un po” (per Francesco Renga), “Senza dire che”, “Muchacha” e “Libera” (per Anna Tatangelo), “Sento solo il presente” e “Una finestra tra le stelle” (per Annalisa).

**La canzone del giorno: Trattengo il fiato

 

“…Trattengo il fiato
in questo mare di parole
quanto basta
per non pensare
non sei invitato
a questo prossimo mio errore
quanto costa
ricominciare
ma mi sento già in un’altra vita
so bene cosa intendi
la differenza è netta
tra il tuo vivere e i miei sensi
il tuo vivere e i miei sensi

In mezzo a quelle cose che ogni giorno
nella vita mi deludono
c’è spazio a sufficiente anche per quelle che sapevi dare tu
per fare tanto grande la tua strada
mi son fatta il cuore piccolo
ma persino il tuo sorriso la sua scia
rifammelo e vai via

Trattengo il fiato
apposta per non far rumore
quanto basta
per fare male
e mi concedo
a un altro rischio da affrontare
perché a volte una porta
può sembrarti una svolta
ma l’hai chiusa ogni volta
sfidando tutti i preconcetti
ho avuto i miei consensi
ma sono ormai troppo distanti
il tuo vivere e i miei sensi
il tuo vivere e i miei sensi

In mezzo a quelle cose che ogni giorno
nella vita mi deludono
c’è spazio a sufficiente anche per quelle che sapevi dare tu
per fare tanto grande la tua strada
mi son fatta il cuore piccolo
ma persino il tuo sorriso la sua scia
rifammelo e vai via

E avrò perso pure l’occasione di vivere ogni giorno insieme
ma dietro tanta indifferenza
entra luce in questa stanza
e so che mi vuoi bene

In mezzo a quelle cose che ogni giorno
nella vita mi deludono
c’è spazio a sufficiente anche per quelle che sapevi dare tu
per fare tanto grande la tua strada
mi son fatta il cuore piccolo
ma persino il tuo sorriso la sua scia
rifammelo e vai via
ma persino il tuo sorriso la sua scia
rifammelo e vai via…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.