Classifica Earone, settimana 16 del 2018: Jovanotti ancora in testa

Classifica Earone, settimana 16 del 2018: Jovanotti ancora in testa

Siamo alla #16 settimana del 2018, questa settimana nessuna new entry e pochi rimescolamenti

Ma vediamo insieme la classifica airplay italiana secondo le stime di EarOne partendo dalla #20 posizione di una classifica che potremmo dire “ha l’X-Factor”. Qui, alla #20, troviamo stabile il siciliano Lorenzo Fragola con Battaglia navale, primo cantante venuto fuori dal talent targato Sky; stabile alla #19 Nesli con Immagini. Ancora X-Factor alla #18, qui troviamo l’ultimo  talento della Maionchi, Enrico Nigiotti col suo nuovo singolo in rotazione Nel silenzio di mille parole. Stabile Francesca Michielin con Bolivia alla #17, anche lei passata dal talent con la X. Amore gigante di Gianna Nannini entra in classifica alla top 20 e si piazza in #16 posizione.

Maneskin - Morirò da re

Alla #15 (+1) ci sono Takagi e Ketra con Da sola/In the night (feat Tommaso Paradiso ed Elisa); alla #14 (+1) sale Calcutta con Pesto. Motta è stabile alla #13 posizione con La nostra ultima canzone d’amore. Perdono un posto Ermal Meta e Fabrizio Moro con Non mi avete fatto niente, questa settimana in #12 posizione (-1). Torna X-Factor con i Måneskin e la loro Morirò da re che questa settimana raggiunge la posizione #11 (+1).

Alla #10 (-1) c’è Emma con Effetto domino; alla #9 (-2) resiste Annalisa con Il mondo prima di te; sale alla posizione #8 (+2) Biagio Antonacci con Mio fratello (feat Mario Incudine); Frasi a metà di Laura Pausini è alla posizione #7 (+1). Alla #6 troviamo stabile Lo stato sociale con Una vita in vacanza.

Alla #5 stabili Thegiornalisti con Questa nostra stupida canzone d’amore; alla #4 (-2) ci sono i Negramaro con La prima volta. Cesare Cremonini torna sul podio, questa settimana è alla posizione #3 (+1) con Nessuno vuole essere Robin; al #2 posto troviamo Ghali con Cara Italia e saldo in vetta, alla #1, dopo averla conquistata faticosamente Jovanotti con Le canzoni e il suo “fantastico” video. Alla prossima settimana.

The following two tabs change content below.

Antonino Muscaglione

Antonino Muscaglione, nasce a Palermo nel 1976. Da sempre appassionato di disegno, attento a dettagli, per altri, non rilevanti. "Less is more", avrebbe scoperto in seguito, diceva Mies Van Der Rohe. Consegue la Laurea in Architettura nella Facoltà d'Architettura della sua città. Vive in Lombardia, si divide fra progettazione architettonica e insegnamento. Denominatore comune delle sue attività è la musica, da sempre presente nella sua vita. Non può progettare senza ascoltare musica; non può insegnare senza usare la musica come strumento di aggregazione.

Antonino Muscaglione

Antonino Muscaglione, nasce a Palermo nel 1976. Da sempre appassionato di disegno, attento a dettagli, per altri, non rilevanti. "Less is more", avrebbe scoperto in seguito, diceva Mies Van Der Rohe. Consegue la Laurea in Architettura nella Facoltà d'Architettura della sua città. Vive in Lombardia, si divide fra progettazione architettonica e insegnamento. Denominatore comune delle sue attività è la musica, da sempre presente nella sua vita. Non può progettare senza ascoltare musica; non può insegnare senza usare la musica come strumento di aggregazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *