Sanremo

Le canzoni del Festival di Sanremo che meritano di essere riascoltate

Quinto appuntamento con “Aspettando Sanremo“, il nostro personale viaggio attraverso le canzoni del Festival di Sanremo che, secondo noi, andrebbero riascoltate. Ecco le dieci canzoni selezionate per questa settimana:

01) Caterina Caselli / Gene Pitney – Nessuno mi può giudicare (1966)

Una giovanissima Caterina Caselli fa il proprio esordio al Festival di Sanremo nel 1966, in coppia abbinata con l’artista americano Gene Pitney, con “Nessuno mi può giudicare“. Il casco d’oro, che fece la storia della musica e del costume, e il ritmo coinvolgente della canzone che richiamava quella che era la Beat Generation degli anni Sessanta permisero al brano di arrivare al 2° posto della competizione e di diventare ben presto uno dei maggiori successi italiani dell’intero decennio.

02) Loretta Goggi – Maledetta primavera (1981)

Nel 1981 Loretta Goggi ha partecipato per la prima volta in gara al Festival di Sanremo con la celebre “Maledetta primavera“. Il brano, classificatosi al 2° posto alle spalle di Alice e la sua “Per Elisa“, ebbe un notevole successo commerciale diventando il singolo di maggior rilievo della carriera della Goggi. Un brano che, ancora oggi, identifica il suo repertorio.

03) Paola Turci – Bambini (1989)

Alla sua quarta partecipazione festivaliera, Paola Turci riesce ad avere la meglio, nella categoria Emergenti, nel 1989 con il singolo “Bambini“, vincitore anche del Premio della Critica. Una canzone impegnata, dedicata a tutti i bambini del mondo costretti a vivere un’infanzia negata e difficile a causa delle condizioni sfavorevoli in cui si ritrovano. A partire da questo brano, Paola Turci ha avviato una carriera importante che ha visto la stessa partecipare a tante altre edizioni del Festival.

04) Gianluca Grignani – Destinazione Paradiso (1995)

Destinazione Paradiso” è il singolo che ha segnato il debutto discografico di Gianluca Grignani, in gara al Festival di Sanremo 1995 dove si classificò al 6° posto tra le Nuove Proposte. Ritenuto, tutt’ora, uno dei brani più ispirati tra quelli composti dal cantautore milanese è divenuto, nel corso del tempo, anche uno dei più coverizzati (Laura Pausini in testa).

05) Samuele Bersani – Replay (2000)

Torniamo nuovamente al Festival di Sanremo 2000 per parlarvi, questa settimana, di Samuele Bersani e la sua prima partecipazione in gara con il singolo “Replay“. Il brano si classificò al 5° posto e vinse il Premio della Critica. Fu soltanto il primo dei due Premi Mia Martini che vennero assegnati al cantautore romagnolo nel totale delle sue due partecipazioni al Festival.

06) Marco Masini – L’uomo volante (2004)

Il 2004 ha rappresentato il ritorno sulle scene di Marco Masini che aveva annunciato il suo ritiro qualche anno prima. Per la prima volta presente il televoto da casa, l’edizione condotta da Simona Ventura sotto la direzione artistica di Tony Renis non è stata tra le più fortunate. Ad avere la meglio è proprio “L’uomo volante” di Marco Masini, prima in classifica a Sanremo e una delle canzoni di maggior successo dell’intera edizione.

07) Fabrizio Moro – Pensa (2007)

Fabrizio Moro torna nuovamente in gara tra i Giovani del Festival di Sanremo nel 2007 e questa volta ne esce vincitore con la canzone “Pensa“. Come tra i Big, in cui a trionfare è stata “Ti regalerò una rosa” di Simone Cristicchi, anche tra le nuove proposte ad avere la meglio è una canzone impegnata, incentrata sul tema della prepotenza della violenza mafiosa.

08) Luca Madonia & Franco Battiato – L’alieno (2011)

Il buon Gianni Morandi, al suo primo Festival da conduttore nel 2011, è riuscito a portare in gara niente di meno che Franco Battiato. Il cantautore siciliano, infatti, si è presentato per prima volta a Sanremo per accompagnare Luca Madonia, ex componente dei Denovo. Il loro brano “L’alieno” si classificò 5° nella classifica finale. Da ricordare la presenza di Carmen Consoli durante la serata dei duetti.

09) Francesca Michielin – Nessun grado di separazione (2016)

Per il suo debutto al Festival di Sanremo, nel 2016, Francesca Michielin ha deciso di puntare su “Nessun grado di separazione“. Il brano si è posizionato al 2° posto della classifica finale, dietro ad “Un giorno mi dirai” degli Stadio. Nonostante la mancata vittoria, Francesca Michielin è stata premiata dalle vendite post-Sanremo in quanto ha raggiunto il 1° posto della classifica FIMI e, ad oggi, la certificazione del doppio disco di platino.

10) Maneskin – Zitti e buoni (2021)

Nel 2021 il rock torna a vincere al Festival di Sanremo grazie ai Maneskin. La loro “Zitti e buoni” riesce ad avere la meglio sulla coppia Fedez e Francesca Michielin e su Ermal Meta. La vittoria della kermesse ha dato un ulteriore slancio alla carriera della giovane band che, da quel momento, non si è più fermata: dal 1° posto all’Eurovision Song Contest all’apertura dei concerti dei Rolling Stones fino alla partecipazione ai grandi festival musicali americani.

Le puntate precedenti puoi trovarle qui (parte 1), qui (parte 2), qui (parte 3) e qui (parte 4).

Ascolta la nostra playlist su Spotify:

The following two tabs change content below.

Donato Cappiello

Economista di professione, dedico il tempo libero alle mie due grandi passioni: i concerti e i viaggi. Qualcuno ha detto che la musica allunga la vita ed è per questo che i live sono diventati la mia seconda casa.

By Donato Cappiello

Economista di professione, dedico il tempo libero alle mie due grandi passioni: i concerti e i viaggi. Qualcuno ha detto che la musica allunga la vita ed è per questo che i live sono diventati la mia seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.