Almanacco musicale del 10 febbraio

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 10 febbraio

1962 – Nasce a Firenze il cantante Piero Pelù*
1963 – Pino Donaggio debutta nella hit parade con “Giovane giovane”
1965 – Nasce a Gela il cantante Bracco Di Graci
1988 – Massimo Ranieri rilascia l’album “Perdere l’amore”
1992 – Gli 883 pubblicano il disco “Hanno ucciso l’uomo ragno”
1995 – Gianna Nannini è prima in classifica con “Meravigliosa creatura”
2001 – Laura Pausini è tra gli artisti più suonati in radio con “Il mio sbaglio più grande”
2003 – Ci lascia la cantante Vera Valli
2011 – Vasco Rossi è primo su EarOne con “Eh già”**
2012 – Giorgia lancia il singolo “Dove sei”
2014 –Fuoco d’artificio di Alessandra Amoroso è tra i brani più trasmessi in radio
2015 – Giovanni Caccamo pubblica il suo primo disco “Qui per te”
2016 – Enrico Ruggeri rilascia la raccolta “Un viaggio incredibile”
2017 – Lele vince le Nuove Proposte di Sanremo con “Ora mai”

*Il personaggio del giorno: Piero Pelù

Piero PelùOggi è un giorno speciale per Piero Pelù, rocker toscano noto per essere leader e co-fondatore dei Litfiba. Tanti i singoli che hanno contribuito all’affermazione della band da “Tex” a “Gioconda” passando per “El diablo”, Spirito”, “Regina di cuori”, “Il mio corpo che cambia”, “Mascherina” e “Vivere il mio tempo”. Da solista, invece, ha realizzato successi del calibro di: “Io ci sarò”, “Toro loco”, “Bomba boomerang”, “Amore immaginato” con Anggun, “Bene bene male male”, “Stesso futuro” e “Tribù”.

**La canzone del giorno: Eh già

 “…Eh già
sembrava la fine del mondo
ma sono ancora qua
ci vuole abilità
eh, già
il freddo quando
arriva poi va via
il tempo di inventarsi
un’altra diavoleria
eh, già
sembrava la fine del mondo
ma sono qua
e non c’è niente che non va
non c’è niente da cambiare

Col cuore che batte più forte
la vita che va e non va
al diavolo non si vende
si regala
con l’anima che si pente
metà e metà
con l’aria, col sole
con la rabbia nel cuore
con l’odio, l’amore
in quattro parole
io sono ancora qua
eh, già
eh, già
io sono ancora qua

Eh, già
ormai io sono vaccinato, sai
ci vuole fantasia
e allora che si fa?
eh, già
riprenditi la vita che vuoi tu
io resto sempre in bilico
più o meno, su per giù
più giù, più su
più giù, più su
più su, più giù
più su, più giù
più su, più giù
più su

Col cuore che batte più forte
la vita che va e non va
con quello che non si prende
con quello che non si dà
poi l’anima che si arrende
alla malinconia
poi piango, poi rido
poi non mi decido
cosa succederà?

Col cuore che batte più forte
la notte ha da passà
al diavolo non si vende
io sono ancora qua
eh, già
eh, già
io sono ancora qua
eh, già
eh, già
io sono ancora qua
io sono ancora qua
eh, già
eh, già…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.