Almanacco musicale del 20 giugno

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 20 giugno

1966 – Little Tony lancia il disco “Riderà”
1968 – Nasce a Roma il cantante Roberto Scozzi, alias Anonimo Italiano
1970 – Nasce a Firenze la rapper Orsola Branzi, alias La Pina
1978 – Nasce a Reggio Emilia il chitarrista Niccolò Bossini
1981 – I Pooh rilasciano l’album “Buona fortuna”
1990 – Nasce a Viterbo la cantante Alina Deidda
1993 – Nasce a Modena il chitarrista Benjamin Mascolo del duo Benji e Fede
2006 – Neffa lancia il singolo “Cambierà”
2008 – Ci lascia il cantante Carlo Pierangeli
2011 – Raphael Gualazzi incide “Calda estate (dove sei)”
2013 – Nek pubblica “La metà di niente”
2014 – Marco Carta lancia Splendida ostinazione
2015 – Baby K e Giusy Ferreri rilasciano “Roma-Bangkok”
2016 – I Tiromancino incidono “Tra di noi”
2017 – Gli Studio 3 lanciano il singolo “Siamo noi”

*Il personaggio del giorno: Benjamin Mascolo

Benjamin MascoloVenticinque candeline sulla torta per Benjamin Mascolo, chitarrista modenese membro del duo Benji e Fede, autentico fenomeno discografico degli ultimi anni. Affiatati sul palco e amici nella vita, i due ragazzi si sono conosciuti online il 10 dicembre del 2010 alle ore “20.05”, proprio come il titolo del loro album d’esordio, al quale sono seguiti i successivi “0+” e “Siamo solo noise”. Tra le canzoni che arricchiscono il loro repertorio, ricordiamo “Tutta d’un fiato”, “Lunedì”, “Lettera”, “New York”, “Amore Wi-Fi”, “Adrenalina”, “Forme geometriche” con Jasmine Thompson, “Tutto per una ragione” con Annalisa, “On demand” con Shade e “Buona fortuna”.

**La canzone del giorno: Roma-Bangkok

 “…Vestiti in fretta perchè ho voglia di far festa
sai non importa il trucco, la bellezza è in testa
abbiamo visto il cielo piangerci addosso
perciò balliamo ora che il sole è il nostro
voglio una musica che mi ricorda l’Africa
all’improvviso tutto il mondo cambia pagina
innamorarsi con la luna nel mare
partire e tornare

Senza sapere quando
andata senza ritorno
ti seguirei fino in capo al mondo
all’ultimo secondo
volerei da te, da Milano
fino a Hong Kong
passando per Londra, da Roma e fino a Bangkok
cercando te

Stacca dal tuo lavoro almeno per un po’
la vita costa meno trasferiamoci a Bangkok
dove la metropoli incontra i tropici
e tra le luci diventiamo quasi microscopici
abbassa i finestrini voglio il vento in faccia
alza il volume della traccia
torneremo a casa solo quando il sole sorge
questa vita ti sconvolge

Senza sapere quando
andata senza ritorno
ti seguirei fino in capo al mondo
all’ultimo secondo
volerei da te, da Milano
fino a Hong Kong
passando per Londra, da Roma e fino a Bangkok
cercando te

Anche i muri di questa città mi parlano di te
le parole restano a metà e più aumenta la distanza tra me e te
giuro questa volta ti vengo a prendere
senza sapere quando

Volerei da te, da Milano
fino a Hong Kong
passando per Londra, da Roma e fino a Bangkok
cercando te…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.