Almanacco musicale del 4 settembre

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 4 settembre

1965 – Jimmy Fontana è primo in classifica con “Il mondo”
1971 – Lucio Battisti è in vetta alla hit parade con “Pensieri e parole”
1974 – Nasce a Catania la cantantessa Carmen Consoli*
1979 – Nasce a Roma il cantante Andrea Cardillo
1982 – Claudio Baglioni è in cima alle classifiche con “Avrai”
1992 – Nasce a Tarquinia il cantante Alessio Bernabei
1993 – Nasce a Roma il rapper Gulio Elia Sabatello, alias Lowlow
1996 – Eros Ramazzotti vince il Festivalbar con “Più bella cosa”
1996 – Paolo Vallesi pubblica il singolo “Non essere mai grande”
2002 – Gigi D’Alessio rilascia il disco “Uno come te”
2009 – Eros Ramazzotti incide “Controvento”
2015 – Coez lancia l’album “Niente che non va”
2015 – Cesare Cremonini pubblica “Lost in weekend”
2015 – Neffa rilascia il disco “Resistenza”
2015 – Erica Mou lancia l’album “Tienimi il posto”
2016 – Ligabue è tra gli artisti più trasmessi in radio con G come giungla
2017 – Viene pubblicato “Non voglio andare via”, singolo postumo di Giuni Russo**

*Il personaggio del giorno: Carmen Consoli

Quarantaquattro candeline sulla torta per Carmen Consoli, cantautrice catanese che vanta numerose canzoni di successo, tra cui spiccano le tre partecipazioni al Festival di Sanremo nel 1996 con “Amore di plastica”, nel 1997 con “Confusa e felice” e nel 2000 con “In bianco e nero”. Tra le altre canzoni che arricchiscono il suo repertorio, ricordiamo: Venere”, “Blunotte”Geisha”, “L’ultimo bacio”, “Parole di burro”, “L’eccezione”, Pioggia d’aprile”, “Fuori d’arancio”, “Signor tentenna”, “Maria Catena”, “Non molto lontano da qui”, “Mandaci una cartolina”, “A’ finestra”, “Guarda l’alba”, “AAA cercasi”, “L’abitudine di tornare”, “Sintonia imperfetta”, “Ottobre”, “Il conforto” con Tiziano Ferro e l’ultimo singolo “Uomini topo”.

**La canzone del giorno: Non voglio andare via

 “…So quello che voglio
e mi sono chiesta se volevo l’impossibile
ho volato in alto molto in alto
e mi sono vista ricadere giù
cerco la mia strada
e sembra quasi che io chieda l’impossibile

Sono pazza oppure no ma qualcosa inventerò
e le gentilezze in tasca quelle false le terrò
sono pazza si lo so pure li ci salirò
ma la vera strada credo
è quella che ci facciamo da noi

Non me ne andrò come son venuta
continuerò per la mia strada
combatterò senza aver paura
non voglio andare via via via via via via
non me ne andrò come son venuta
non amerò chi può farmi male
combatterò senza aver paura
non voglio andare via via via
via via ahh viaa ah

So cosa mi aspetta
anche se in fondo non ho visto l’impossibile
per volare in alto molto in alto
e non potere ricadere più
prego a volte il diavolo
la vita mia me la porti via

Sono pazza oppure no ma qualcosa inventerò
e le gentilezze false quelle in tasca le terrò
sono pazza si lo so pure li ci salirò
ma la vera strada credo
è quella che ci facciamo da noi

Non me ne andrò come son venuta
continuerò per la mia strada
combatterò senza aver paura
non voglio andare via via via via via via
non me ne andrò come son venuta
non amerò chi può farmi male
combatterò senza aver paura
non voglio andare via via via
via via ahh via ah…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.